Home
vini della maremma
Morellino di Scansano Docg

Morellino di Scansano Docg

Morellino di Scansano DOCG: vino Docg Morellino di Scansano.

In campo enogastronomico il fiore all'occhiello di Scansano è senza dubbio il suo vino, conosciuto con il nome di Morellino di Scansano, che sta riscuotendo un successo sempre più ampio a carattere internazionale. Il Morellino di Scansano è un vino Docg che si ottiene in quella fascia collinare della Provincia di Grosseto tra i fiumi Ombrone ed Albegna, situata nei comuni di Scansano, Manciano, Magliano in Toscana, Grosseto, Campagnatico, Semproniano e Roccalbegna.

Parlando di Morellino di Scansano occorre fare delle distinzioni in base alle tipologie di vino prodotte, alle caratteristiche delle uve di partenza, al tipo di fermentazione e modalità di affinamento del vino. Sintetizzando possiamo avere due tipi di Morellino di scansano: Morellino di Scansano di annata e Morellino di Scansano da affinamento.
Queste due tipologie derivano dall'applicazione di due tecniche viticole che valorizzano la materia prima. Il Morellino di Scansano di annata rappresenta la tradizione e si ottiene da vigneti che producono una discreta quantità di uva per ettaro. La vinificazione si basa sulla fermentazione mediante contatto con le bucce per 6/7 giorni. Alla fermentazione segue il travaso, il vino viene posto in recipienti di acciaio o in vasche di cemento vetrificato, meno frequentemente in botti di legno; successivamente viene imbottigliato per essere avviato al consumo.

Le caratteristiche principali del Morellino di Scansano di annata sono: colore rosso rubino, odore vinoso con note di fruttato (prevalgono marasca e ciliegia), buona freschezza e sapidità accompagnata da morbidezza o a volte da lieve tannicità. Normalmente conserva dette caratteristiche nell' arco di due, massimo tre anni. In questo vino sono assenti le note di vaniglia o di speziato, tipiche del passaggio in legno.

Il Morellino di Scansano da affinamento è ottenuto da uve che provengono dai vigneti situati nelle posizioni ottimali che producono una quantità contenuta di uva. Inoltre si utilizza solo l'uva che abbia raggiunto uno stato di maturazione ottimale della polpa, della buccia e dei vinaccioli.

La tecnica di fermentazione è molto simile a quella del Morellino di Scansano di annata con alcune modifiche nella fase di macerazione. Il travaso avviene in botti di legno, i tempi di affinamento in legno variano in funzione del grado di evoluzione che si vuole ottenere e di altre variabili, tuttavia generalmente il periodo di affinamento in legno del Morellino di Scansano può variare da 6 a 15 mesi (eccezionalmente anche 18-20 mesi), mentre in caso di qualificazione Riserva,il periodo di invecchiamento non deve essere inferiore a due anni, con almeno un anno in botte di legno.

L'evoluzione del vino è infine completata con un ulteriore affinamento in bottiglia, che varia da tre a sei mesi. Il Morellino di Scansano da affinamento ha un colore rosso intenso, che invecchiando tende al granato. L'aroma è fruttato come marasca, frutti rossi e prugna, possono inoltre essere presenti note di speziato e di vaniglia. Il sapore è asciutto, caldo, corposo, da leggermente tannico a morbido.

Titolo alcolometrico volumico minimo 12,5 % in volume per il rosso; 13% in volume per la Riserva.

Accoglienza a Scansano:

LE NOSTRE RECENSIONI

Spartan Maremma
Spartan Maremma

Semplicità e Natura: la soluzione di Spartan Maremma
Visualizza

scopri la maremma