Home
porto santo stefano
torre dell'argentiera

Torre dell'Argentiera

La Torre dell'Argentiera è un'antica torre di avvistamento situata sulle colline retrostanti il centro abitato di Porto Santo Stefano sull'Argentario.

L'Argentario è circondato da numerose torri che si affacciano sul mare per la difesa dai corsari barbareschi che infestavano i nostri mari da tempo immemorabile. Una di queste torri è la torre dell'Argentiera che, a differenza delle altre non si trova sulla costa ma si trova all'interno a più di un chilometro dal mare in linea d'aria.

La torre è sicuramente medievale ma la data esatta della costruzione non si sa. Si è pensato che fosse stata costruita nel 1442 perché in una relazione della metà del XVI secolo viene riportato che in quell'anno, dietro Porto Santo Stefano, fu costruita una torre e alcuni hanno pensato fosse la torre dell'Argentiera. In effetti la costruzione è più vecchia di diversi secoli e si pensa che fosse stata costruita su una base di una torre più vecchia, addirittura del periodo romano. La base ha una forma quadrata di 5 metri per lato e l'altezza di circa 22/25 metri, non ha porte e l'unica apertura (di piccole dimensioni) si trova a diversi metri da terra, senza scale di accesso, nella parte settentrionale. Si entrava attraverso una scala a corda che veniva ritirata all'interno quando gli uomini addetti al controllo si rifugiavano dentro. L'interno si compone di due vani, al pianterreno era situata una cisterna d'acqua mentre il piano superiore serviva da alloggio ai soldati e al torriere che la custodivano. Dopo essere stata colpita da un fulmine, la torre ha versato per molti anni in stato di degrado, con la parte rivolta a nord-ovest addirittura crollata. Negli anni '90 sono stati effettuati lavori di restauro ed oggi si trova in buone condizioni. La torre dell'Argentiera si trova dentro un recinto di circa 50 metri di diametro costituito da mura che sono state riportate alla luce durante i lavori di manutenzione.

Il compito della torre era quello di avvistare i nemici provenienti dal mare, in particolare l'arrivo dei corsari barbareschi provenienti dal nord-africa orientale che per secoli hanno assalito le nostre coste. Dentro il recinto sono stati trovati numerosi resti archeologici di diverse epoche storiche, dal periodo preistorico fino al XIX secolo.

Vicino alla torre si trova un grotta verticale con una piccola apertura. Il dislivello della grotta è di 23 metri. Questa spelonca ha creato diverse leggende come quella che dalla torre vi erano dei cunicoli che arrivavano fino alla Grotta degli Stretti o fino alla Fortezza Spagnola di Porto Santo Stefano, naturalmente frutto della fantasia di persone che dimoravano nei paraggi.

Un'altra leggenda narra che, nel medioevo, un cavaliere partì per la guerra e al ritorno portò in dono alla propria amata, che abitava nella torre, una chioccia e dodici pulcini d'oro. Al suo arrivo il cavaliere trovò la donna morta. Il cavaliere a causa del dolore causato dalla scomparsa della sua amata, morì e di colpo la chioccia con i pulcini si animarono e presero a vagare nei dintorni della torre. Questa leggenda fu talmente creduta vera dalla popolazione locale che, in passato, diverse persone si sono messe in cerca della chioccia con i pulcini, alcune cominciarono addirittura a scavare sotto la torre (senza ovviamente trovare nulla), deturpando l'aspetto e minando la stabilità del fabbricato che rischiò di crollare.

Le leggende pur essendo frutto della fantasia hanno un piccolo barlume di verità. Oggi la Torre dell'Argentiera si trova in buono stato e si erge maestosa a guardia del golfo muta testimone degli incantevoli tramonti.

A CURA DI DANILO TERRAMOCCIA

Dove si trova la Torre dell'Argentiera

Accoglienza a Porto Santo Stefano:

LE NOSTRE RECENSIONI

Spartan Maremma
Spartan Maremma

Semplicità e Natura: la soluzione di Spartan Maremma
Visualizza

scopri la maremma