Home
orbetello
storia di orbetello

Storia Orbetello

Storia della città di Orbetello: dagli etruschi al plebiscito del 1860...

La città sorge al centro dell'omonima laguna, di fronte al promontorio dell'Argentario, su una sottile lingua di terra che la collega alla penisola.
Vari ritrovamenti di utensili, nonchè la presenza delle mura di cinta testimoniano che la città fu abitata dagli Etruschi almeno fin dal VII sec. a.C. Della città di Orbetello per un lungo periodo storico non si hanno notizie precise fino a ritrovarla, nel 805, nella Bolla Leonino-Carolingia con la quale Carlo Magno e papa Leone III la donavano all'Abbazia delle Tre Fontane.

Nel XIII fece parte del dominio degli Aldobrandeschi e all'inizio del XIV fu conquistata dal comune di Orvieto per poi passare agli Orsini di Pitigliano.
Dal 1410 al 1414 fu posseduta dal re di Napoli Ladislao, mentre è del 1417 la conquista senese con la costruzione di nuove mura. Nel 1557 fu fatta capitale del nuovo stato spagnolo dei Presidi. A questa fase storica risale gran parte delle fortificazioni ancora conservate che, insieme con quelle dell'Argentario, trasformarono questo tratto di costa in un enorme macchina da guerra.
Dopo lo stato dei Presidi si insediarono ad Orbetello gli austriaci nel 1707 e i Borboni di Napoli nel 1736; tornò provvisoriamente toscana con Napoleone nel 1801 ed in modo definitivo con la restaurazione. Nel 1842 venne costruita la diga che collega Orbetello all'Argentario.
Nel 1860 con il plebiscito Orbetello veniva annessa al regno d'Italia.

LE NOSTRE RECENSIONI

Spartan Maremma
Spartan Maremma

Semplicità e Natura: la soluzione di Spartan Maremma
Visualizza

scopri la maremma