Home
orbetello
gastronomia orbetello

Orbetello gastronomia

Piatti tipici e tradizionali della cucina orbetellana...

Risotto di Femminelle

Dopo i primi temporali di novembre, le "femminelle", che sono dei piccoli granchi che i pescatori trovano sul fondo dei "martavelli" con i quali pescano le anguille, sono assai "ovate". Quelle uova servono per fare un piatto di altissima gastronomia, che richiede tempi di preparazione alquanto lunghi, ma vi possiamo assicurare che il gioco vale la candela. Vi trascriviamo la ricetta, che vale la pena di mettere in esecuzione per otto persone… quando ci si mette a fare certi capolavori sarebbe un peccato operare per una cerchia ristretta di parenti od amici.
Comprate 2 kg di femminelle, e metterle in pentola con acqua. Al primo bollore, quando saranno rosse, spegnete il fuoco. Tirate via le femminelle e conservate l'acqua. Aprite le femminelle una ad una dopo e con un cucchiaio vuotatele delle uova che metterete in una tazza. I resti pestateli e rimetteteli a bollire nell'acqua. Poi filtrate e conservate il brodo. Prendete un tegame e ponetevi tre spicchi d'aglio tagliati a fettine ed abbondante prezzemolo tagliuzzato. Versate 1 bicchiere di olio di oliva e soffriggete il tutto a mezzo fuoco. Quando il prezzemolo è scuro e l'aglio è divenuto dorato, versate nel tegame le uova delle femminelle e rimestate con mestolo di legno. Quando le uova incominciano a diventare rosso-bruno aggiungete una scatola da 1Kg di pomodori pelati, un cucchiaio di concentrato e 1 dado.
Fate cuocere per 10 minuti, quindi versate il brodo passato delle femminelle tritate e lessate. Fate restringere il sugo e quindi versatevi 1 kg di riso portandolo a cottura con brodo caldo. Circa due minuti prima di togliere il riso dal fuoco aggiungete (se volete) del parmigiano grattugiato.
Servite su un vassoio cospargendo ancora con parmigiano. I sapori, delicatissimi, verranno fuori mangiando, quando il riso via via si raffredderà un po'.

Anguilla Dorata

Ingredienti:

Anguille di piccola taglia kg. 1, olio di oliva, olio per friggere, due uova, limoni, sale, pepe, pangrattato.

Preparazione:

Pulite, spellate e tagliate le anguille in due/tre pezzi; mettetele a macerare in olio di oliva, sale, pepe e succo di limone per un' ora, meglio se di più. scolate i pezzi di anguilla, passatele nelle uova battute e poi nel pangrattato finissimo; friggete in abbondante olio a temperatura moderata fino ad ottenere una bella doratura. Fate asciugare l' olio su carta e servite i pezzi di anguilla ben caldi ammonticchiati sul piatto con spicchi di limone, salando per quanto basta.

Bottarga

La bottarga si produce da secoli ad Orbetello. Si ottiene dalla sacca ovarica del cefalo Mugil Cephalus. La sacca viene estratta a mano (con cura meticolosa), poi viene salata, lavata, essiccata e conservata sotto vuoto. La bottarga può essere consumata sia come antipasto condita con olio extra vergine di oliva, pepe e limone; oppure come primo piatto con gli spaghetti.

Aguilla Sfumata

È un piatto risalente al periodo della dominazione spagnola (Stato dei Presidi), si tratta di un'anguilla marinata e affumicata.

Scarsella

La scarsella è un dolce che si usa fare a Pasqua. Si tratta di una ciambella fatta con farina, uova, zucchero, anice, lievito e scorza di arancia. Questo dolce ha un particolare che lo rende unico: nel punto in cui si unisce l'impasto per formare la ciambella, si va ad inserire un uovo intero (col guscio ovviamente) e si inforna il tutto.

LE NOSTRE RECENSIONI

Spartan Maremma
Spartan Maremma

Semplicità e Natura: la soluzione di Spartan Maremma
Visualizza

scopri la maremma