Home
Leopoldo II di Lorena

Leopoldo II di Asburgo Lorena

Leopoldo II di Asburgo Lorena fu l'ultimo granduca di Toscana regnante di fatto, in Maremma era soprannominato Canapone per il colore dei suoi capelli

Nato a Firenze il 3 ottobre del 1797 e morto a Roma il 28 gennaio 1870.

Ultimo granduca di Toscana regnante di fatto, assunse il governo della Toscana nel 18 giugno 1824 alla morte del padre Ferdinando III. Il soprannome Canapone, gli fu attribuito in modo affettuoso dai maremmani a causa del colore chiaro dei suoi capelli, simile a quello della canapa appunto.

La figura di Leopoldo II è legata indissolubilmente alla Maremma poiché fu autore della colossale impresa di bonifica del territorio. Nel 1828 diede inizio alle opere in una Maremma allora terra paludosa e malsana.

Un “esercito” di circa 4000 uomini, composto da ingegneri, idraulici ed operai, si mise al lavoro. Nel 1830 fu aperto il primo canale diversivo lungo 8 chilometri e poi ampliato a 17; nel 1834 fu ultimato il secondo canale; poi fu la volta dei canali emissari; il lavoro continuò in modo spedito fino al 1848. Successivamente gli eventi politici ed economici del Granducato iniziarono progressivamente ed inevitabilmente ad influire sull'opera.

Arriviamo quindi all'armistizio di Villafranca che portò Leopoldo II ad abdicare nel 21 luglio 1859. La cifra spesa per la bonifica aveva superato i 20 milioni di lire toscane, una somma enorme per il tempo. Non aveva avuto il tempo per portare a compimento l'opera di bonificamento, ma la figura di Leopoldo II era entrata di diritto nei cuori dei maremmani, tanto da risultare l'uomo politico più apprezzato di sempre.

A Grosseto, nel centro di piazza Dante Alighieri, (la stessa su cui si affaccia il Duomo), possiamo ammirare il monumento marmoreo dedicato a Leopoldo II, rappresentato nell'atto di sollevare la Maremma sfinita dagli stenti.

LE NOSTRE RECENSIONI

Spartan Maremma
Spartan Maremma

Semplicità e Natura: la soluzione di Spartan Maremma
Visualizza

scopri la maremma